29 Settembre, 2022

Emmy Awards 2020, trionfano Schitt’s Creek, Watchmen e Succession: tutti i vincitori

Emmy Awards

Foto credits: Getty Images

La 72esima edizione degli Emmy Awards ha emesso i suoi verdetti secondo cui le migliori serie televisive dell’anno sono Schitt’s Creek, Watchmen e Succession. A sorpresa c’è stato anche il trionfo di Zendaya come miglior attrice protagonista per Euphoria. Ma scopriamo quali sono stati tutti i vincitori degli Oscar della TV.

Il monologo di apertura di Jimmy Kimmel agli Emmy Awards 2020

Quest’anno, vista l’emergenza mondiale del Covid-19, gli Emmy Awards 2020 sono stati presentati per la prima volta in un’edizione virtuale e a condurre la kermesse è stato il noto presentatore americano, Jimmy Kimmel. I nominati erano collegati in diretta streaming dalle proprie abitazioni dove hanno atteso i verdetti con le loro famiglie e il loro entourage, così da poter festeggiare in totale sicurezza.

Nel corso della serata non sono mancate diverse sorprese, come si poteva già immaginare viste le nomination e le difficoltà incontrate dalle produzioni seriali in un anno così complicato. A trionfare durante la 72esima edizione degli Oscar della TV sono state tre serie televisive: Schitt’s Creek, Watchmen e Succession.

Il record assoluto di statuette è stato quello stabilito da Schitt’s Creek, sitcom canadese – distribuita in streaming su Netflix negli USA – che narra le vicende di una famiglia di ricchi newyorchesi caduti in disgrazia e costretti a vivere in un motel fatiscente. La serie è riuscita a portarsi a casa ben 7 Emmy, tra cui tutti e quattro i premi attoriali. Tra questi spicca Daniel Levy, che a 37 anni conquista ben 3 statuette (miglior attore non protagonista, regista e sceneggiatura).

Grande successo anche per Watchmen, la miniserie creata da Damon Lindelof e ispirata agli omonimi fumetti di Alan Moore e Dave Gibbons, che ha portato a casa 4 Emmy tra cui quello come miglior attrice protagonista per Regina King. Sono 5 invece i premi conquistati da Succession, il drama ideato da Jesse Armstrong e prodotto da Will Ferrell e Adam McKay.

Ma la vera sorpresa della serata degli Emmy Awards 2020 è senza dubbio il trionfo di Zendaya che ha vinto il premio come miglior attrice in una serie drammatica per la sua incredibile performance in Euphoria. Si tratta dell’attrice più giovane a vincere questo riconoscimento.

Ma vediamo adesso quali sono stati tutti i vincitori (in neretto) della 72esima edizione degli Emmy Awards.

Emmy Awards 2020: tutti i vincitori

Miglior serie drammatica

  • Better Call Saul
  • Killing Eve
  • Ozark
  • Stranger Things
  • Succession
  • The Crown
  • The Handmaid’s Tale
  • The Mandalorian

Miglior serie comedy

  • Curb Your Enthusiasm
  • Dead to Me
  • Il metodo Kominsky
  • Insecure
  • La fantastica signora Maisel
  • Schitt’s Creek
  • The Good Place
  • What We Do in the Shadows

Miglior attore protagonista in una serie drammatica

  • Jason Bateman – Ozark
  • Sterling K. Brown – This is Us
  • Steve Carell – The Morning Show
  • Brian Cox – Succession
  • Billy Porter – Pose
  • Jeremy Strong – Succession

Miglior attrice protagonista in una serie drammatica

  • Jennifer Aniston – The Morning Show
  • Olivia Colman – The Crown
  • Jodie Comer – Killing Eve
  • Laura Linney – Ozark
  • Sandra Oh – Killing Eve
  • Zendaya – Euphoria

Miglior attore non protagonista in una serie drammatica

  • Nicholas Braun – Succession
  • Billy Crudup – The Morning Show
  • Kieran Culkin – Succession
  • Mark Duplass – The Morning Show
  • Giancarlo Esposito – Better Call Saul
  • Matthew Macfadyen – Succession
  • Bradley Whitford – The Handmaid’s Tale
  • Jeffrey Wright – Westworld

Miglior attrice non protagonista in una serie drammatica

  • Helena Bonham Carter – The Crown
  • Laura Dern – Big Little Lies
  • Julia Garner – Ozark
  • Thandie Newton – Westworld
  • Fiona Shaw – Killing Eve
  • Sarah Snook – Succession
  • Meryl Streep – Big Little Lies
  • Samira Wiley – The Handmaid’s Tale

Miglior attore protagonista in una serie comedy

  • Anthony Anderson – Black-ish
  • Don Cheadle – Black Monday
  • Ted Danson – The Good Place
  • Michael Douglas – Il metodo Kominsky
  • Eugene Levy – Schitt’s Creek
  • Ramy Youssef – Ramy

Miglior attrice protagonista in una serie comedy

  • Christina Applegate – Dead to Me
  • Rachel Brosnahan – La fantastica signora Maisel
  • Linda Cardellini – Dead to Me
  • Catherine O’Hara – Schitt’s Creek
  • Issa Rae – Insecure
  • Tracee Ellis Ross – Black-ish

Miglior attore non protagonista in una serie comedy

  • Mahershala Ali – Ramy
  • Alan Arkin – Il metodo Kominsky
  • Andre Braugher – Brooklyn Nine-Nine
  • Sterling K. Brown – La fantastica signora Maisel
  • William Jackson Harper – The Good Place
  • Daniel Levy – Schitt’s Creek
  • Tony Shalhoub – La fantastica signora Maisel
  • Kenan Thompson – Saturday Night Live

Miglior attrice non protagonista in una serie comedy

  • Alex Borstein – La fantastica signora Maisel
  • D’Arcy Carden – The Good Place
  • Betty Gilpin – GLOW
  • Marin Hinkle – La fantastica signora Maisel
  • Kate McKinnon – Saturday Night Live
  • Annie Murphy – Schitt’s Creek
  • Yvonne Orji – Insecure
  • Cecily Strong – Saturday Night Live

Miglior miniserie

  • Little Fires Everywhere
  • Mrs. America
  • Unbelievable
  • Unorthodox
  • Watchmen

Miglior film TV

  • American Son
  • Bad Education
  • Dolly Parton: Le corde del cuore: These Old Bones
  • El Camino: Il film di Breaking Bad
  • Unbreakable Kimmy Schmidt: Kimmy vs. il Reverendo

Miglior serie animata

  • Big Mouth
  • Bob’s Burger
  • BoJack Horseman
  • Rick and Morty
  • The Simpsons

Miglior serie animata in forma breve

  • Forky Asks a Question: What is Love?
  • Robot Chicken
  • Steven Universe Future

Miglior attore protagonista in una miniserie o film TV

  • Jeremy Irons – Watchmen
  • Hugh Jackman – Bad Education
  • Paul Mescal – Normal People
  • Jeremy Pope – Hollywood
  • Mark Ruffalo- Un volto – Due destini

Miglior attrice protagonista in una miniserie o film TV

  • Cate Blanchett – Mrs. America
  • Shira Haas – Unorthodox
  • Regina King – Watchmen
  • Octavia Spencer – Self Made
  • Kerry Washington – Little Fires Everywhere

Miglior attore non protagonista in una miniserie o film TV

  • Yahya Abdul-Mateen II – Watchmen
  • Jovan Adepo – Watchmen
  • Tituss Burgess – Unbreakable Kimmy Schmidt: Kimmy vs. il Reverendo
  • Louis Gossett Jr. – Watchmen
  • Dylan McDermott – Hollywood
  • Jim Parsons – Hollywood

Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film TV

  • Uzo Aduba – Mrs. America
  • Toni Collette – Unbelievable
  • Margo Martindale – Mrs. America
  • Jean Smart – Watchmen
  • Holland Taylor – Hollywood
  • Tracey Ullman – Mrs. America

Miglior regia in una serie drammatica

  • Benjamin Caron – The Crown
  • Lesli Linka Glatter – Homeland
  • Jessica Hobbs – The Crown
  • Mimi Leder – The Morning Show
  • Mark Mylod – Succession
  • Andrij Parekh – Succession
  • Alik Sakharov – Ozark
  • Ben Semanoff – Ozark

Miglior regia in una serie comica

  • James Burrows – Will & Grace
  • Andrew Cividino & Daniel Levy – Schitt’s Creek
  • Gail Mancuso – Modern Family
  • Daniel Palladino – La fantastica signora Maisel
  • Matt Shakman – The Great
  • Amy Sherman-Palladino – La fantastica signora Maisel
  • Ramy Youssef – Ramy

Miglior regia in una miniserie o film TV

  • Lenny Abrahamson – Normal People
  • Steph Green – Watchmen
  • Nicole Kassell – Watchmen
  • Maria Schrader – Unorthodox
  • Lynn Shelton – Little Fires Everywhere
  • Stephen Williams – Watchmen

Miglior sceneggiatura in una serie drammatica

  • Jesse Armstrong – Succession
  • Miki Johnson – Ozark
  • Peter Morgan – The Crown
  • Chris Mundy – Ozark
  • Thomas Schnauz – Better Call Saul
  • John Shiban – Ozark
  • Gordon Smith – Better Call Saul

Miglior sceneggiatura in una serie comica

  • Sam Johnson & Chris Marcil – What We Do In The Shadows
  • Daniel Levy – Schitt’s Creek
  • Tony McNamara – The Great
  • David West Read – Schitt’s Creek
  • Stefani Robinson – What We Do In The Shadows
  • Michael Schur – The Good Place
  • Paul Simms – What We Do In The Shadows

Miglior sceneggiatura in una miniserie o film TV

  • Tanya Barfield – Mrs. America
  • Susannah Grant – Michael Chabon & Ayelet Waldman – Unbelievable
  • Damon Lindelof & Cord Jefferson – Watchmen
  • Sally Rooney & Alice Birch – Normal People
  • Anna Winger – Unorthodox

Miglior cameo in una serie drammatica

  • Jason Bateman – The Outsider
  • James Cromwell – Succession
  • Giancarlo Esposito – The Mandalorian
  • Ron Cephas Jones – This Is Us
  • Andrew Scott – Black Mirror
  • Martin Short – The Morning Show

Miglior cameo in una serie drammatica

  • Alexis Bledel – The Handmaid’s Tale
  • Laverne Cox – Orange Is the New Black
  • Cherry Jones – Succession
  • Phylicia Rashad – This Is Us
  • Cicely Tyson – Le regole del delitto perfetto
  • Harriet Walter – Succession

Miglior cameo in una serie comica

  • Adam Driver – Saturday Night Live
  • Luke Kirby – La fantastica signora Maisel
  • Eddie Murphy – Saturday Night Live
  • Dev Patel – Modern Love
  • Brad Pitt – Saturday Night Live
  • Fred Willard – Modern Family

Miglior cameo in una serie comica

  • Angela Bassett – A Black Lady Sketch Show
  • Bette Midler – The Politician
  • Maya Rudolph – Saturday Night Live
  • Maya Rudolph – The Good Place
  • Wanda Sykes – La fantastica signora Maisel
  • Phoebe Waller-Bridge – Saturday Night Live

Miglior sigla d’apertura

  • Abstract: The Art of Design
  • Carnival Row
  • Godfather Of Harlem
  • The Morning Show
  • The Politician
  • Watchmen
  • Westworld

Migliori effetti speciali

  • Lost in Space
  • Stranger Things
  • The Mandalorian
  • Watchmen
  • Westworld

Miglior programma competitivo

  • The Masked Singer
  • Nailed It!
  • RuPaul’s Drag Race
  • Top Chef
  • The Voice