25 Settembre, 2022

L’inganno perfetto, la recensione del thriller con Helen Mirren e Ian McKellen

L'inganno perfetto

Warner Bros. Pictures

Presentato in anteprima alla 37esima edizione del Torino Film Festival, L’inganno perfetto diretto da Bill Condon arriverà nei cinema italiani il 5 dicembre.

Il genio della truffa Roy Courtnay (McKellen) ha messo gli occhi su una nuova preda: Betty McLeish (Helen Mirren), una donna da poco rimasta vedova che vale milioni di sterline. E Roy intende prendersi tutto. Fin dal loro primo incontro, l’uomo inizia a manipolare Betty con il suo collaudato modo di fare, e la donna, che sembra molto affascinata da lui, lo asseconda.

Ma questa volta, quella che sarebbe dovuta essere una semplice truffa si trasforma in un gioco del gatto con il topo. E la posta in palio metterà in luce i più insidiosi inganni che li porteranno entrambi attraverso un campo minato di pericoli, tradimenti e intrighi.

Il regista Bill Condon ha deciso di affidarsi a due incredibili interpreti per dar vita al suo intenso thriller: il premio Oscar Helen Mirren e Ian McKellen che per la prima volta recitano insieme in un lungometraggio. Una scelta che si è rivelata vincente viste le impeccabili interpretazioni dei due attori.

L'inganno perfetto
Una scena de L’inganno perfetto

Entrambi riescono a dar vita con maestria a questi due personaggi così complessi ed è davvero un piacere vederli duettare sullo schermo con la loro innata classe ed eleganza tutta inglese. E sono proprio le performance di Helen Mirren e Ian McKellen a trascinare l’intero film tenendo alta l’attenzione dello spettatore.

Con L’inganno perfetto, Bill Condon ci regala una storia complessa e intrigata, a tratti quasi nostalgica, che ci riporta a percorrere anche un periodo storico importante quanto doloroso, quello della Berlino nazista. Il regista riesce a restare abbastanza fedele allo stile classico delle sue precedenti pellicole. Basti pensare ad esempio a Demoni e Dei, di cui ha scritto la sceneggiatura e che gli è valso un meritato Oscar.

Insomma L’inganno perfetto è un thriller coinvolgente e ben realizzato, nonostante qualche piccola sbavatura tecnica e un finale che forse risulta essere facilmente intuibile. Tuttavia le straordinarie prove attoriali di Helen Mirren e Ian McKeller valgono da sole il prezzo del biglietto.

Il trailer ufficiale de L’inganno perfetto

Basato sull’omonimo romanzo di Nicholas Searle, a firmare la sceneggiatura del film è Jeffrey Hatcher. Nel cast, oltre ai due protagonisti, troviamo anche Russell Tovey (Quantico) e Jim Carter (Downton Abbey). La pellicola è prodotta da New Line Cinema in collaborazione con Born Creative e 1000 Eyes.

L’inganno perfetto arriverà nelle sale cinematografiche italiane il 5 dicembre, distribuito da Warner Bros. Pictures.