25 Settembre, 2022

Morbius, la recensione: Jared Leto non basta, il nuovo cinecomic Sony/Marvel non convince

Morbius

Il nuovo film, che continua ad espandere l’universo di Spider-Man, ha generato molto aspettative (forse troppe), ma alla fine ha disatteso le promesse, non sfruttando il grande potenziale a disposizione. A seguire la nostra recensione di Morbius, in uscita oggi, 31 marzo, nei cinema italiani.

Il trailer finale di Morbius

Dopo quasi due anni di ritardi a causa della pandemia, finalmente è arrivato nelle sale cinematografiche italiane l’attesissimo Morbius. La pellicola, prodotta da Sony Pictures in collaborazione con gli Studios Marvel, vede protagonista Jared Leto che veste i panni del celebre vampiro dell’universo di Spider-Man.

Ma dopo tutto questo tempo e dopo aver guardato la pellicola, la domanda che viene da porsi è: valeva la pena aspettare quasi due anni per vedere l’attore premio Oscar nel ruolo dell’arcinemico dell’Uomo Ragno? La risposta è… decisamente no.

Per andare dritto al punto, il film sembra vuoto, senza un vero scopo, senza un obiettivo chiaro. Sembra quasi cancellare gli enormi passi in avanti fatti dai cinecomic Marvel, con la pellicola che si avvicina molto di più ai primi lungometraggi di questo genere usciti alla fine degli anni ’90. La sua trama di base, e le sue sfumature grigiastre, ci riportano a quel tempo in cui la Marvel stava appena iniziando ad avventurarsi nel cinema.

Morbius: una sceneggiatura confusa e carente

Morbius
Una scena di Morbius

La sceneggiatura di Morbius, firmata da Matt Sazama e Burk Sharpless, presenta un numero notevole di carenze. L’argomento è debole e la direzione della sua trama non è mai chiara e definita. A peggiorare le cose, quando sembra che la storia stia finalmente per prendere una strada interessante, il film si conclude bruscamente.

Inoltre, lo sviluppo dei personaggi è praticamente quasi inesistente. Questo porta lo spettatore a non provare alcuna empatia per nessuno di loro, visto che le loro storie personali non vengono approfondite. All’inizio della pellicola, ci viene presentato un piccolo retroscena sul protagonista, ma nel corso del film non vengono aggiunte altre informazioni.

Il lungometraggio sembra più che altro voler presentare un nuovo personaggio, in modo affrettato, così da poterlo inserire nel Marvel Cinematic Universe ed espandere l’universo di Spider-Man, piuttosto che costruire una storia coerente con il resto delle opere con cui vuole intrecciarsi.

Morbius
Matt Smith in Morbius

Morbius è un film che ha generato troppe aspettative, ma alla fine non ha mantenuto fedelmente quanto promesso. Non è un fallimento, ma passerà alla storia come una delle pellicole peggiori del franchise per mancanza di cure e resterà un semplice connettore con i progetti a venire.

Alla fine, la Sony ha trasformato una grande storia in un film “popcorn”, con una scena post-credit che più di ogni altra cosa è servita soltanto a creare un minimo di curiosità nei fan e, in qualche modo, a salvare il poco di buono che si è visto.

Morbius
Jared Leto nel ruolo di Morbius

In conclusione possiamo dire che, nonostante il grande potenziale su cui si poteva lavorare, e le buone performance di Leto e Smith, Morbius ha deluso e non poco.

Voto: 5/10