4 Ottobre, 2022

The Father – Nulla è come sembra: un toccante racconto sulle fragilità disarmanti della mente umana

The Father

L’intensa pellicola diretta da Florian Zeller è un dramma psicologico straziante che affronta il tema della demenza senile. A rendere ancora più toccante The Father è la straordinaria interpretazione del premio Oscar Anthony Hopkins affiancato da un’impeccabile Olivia Colman.

Il trailer ufficiale di The Father

The Father – Nulla è come sembra è diretto dal regista Florian Zeller e arriverà nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 20 maggio 2021. Protagonisti di questa intensa e straziante pellicola sono i due premi Oscar Anthony Hopkins, la cui emozionante interpretazione gli è valsa la seconda statuetta, e Olivia Colman.

Il lungometraggio racconta la storia di Anthony (Hopkins), un ottantenne piuttosto orgoglioso della propria autosufficienza, che vive da solo nell’appartamento che ha chiamato casa per diversi decenni e si fa gioco in modo ostinato, e spesso anche sgarbato, dei tentativi di sua figlia (Colman) di assumere una badante per lui. Sembra avere il completo controllo della sua vita. Ciò che lo secca invece sono gli estranei che appaiono di tanto in tanto, sostenendo che anche loro vivono lì.

The Father – Nulla è come sembra affronta il tema della demenza, già raccontato in passato sul grande schermo in film come Away from Her – Lontano da lei (2006) di Sarah Polley e in Still Alice con protagonista Julienne Moore. Stavolta però Zeller, al sua prima opera cinematografica, esamina questa tematica ad un livello completamente nuovo, mostrandoci la demenza dal punto di vista del malato.

Il regista ci pone nella mente disorientata di un uomo che perde i suoi ricordi a causa del suo disturbo. La telecamera diventa un’estensione dell’occhio della sua mente. Volti e luoghi si mescolano in una realtà in continuo mutamento, dove l’unica costante è la fallibilità dei ricordi. La verità esiste tra ciò che ricorda e ciò che ha dimenticato. Zeller, grazie anche all’ottimo montaggio di Giōrgos Lamprinos, riesce a costruire una narrativa frammentata che imita la natura dei ricordi che svaniscono.

Tutto attorno ad Anthony cambia e si trasforma, facendoci intuire che in realtà lui ha lasciato da tempo il suo appartamento. La camera da letto sembra simile, anche se leggermente diversa, come il corridoio, il tavolo da pranzo e i dipinti sul muro. E allo stesso tempo, proprio come la scenografia muta ingegnosamente, così cambiano anche gli attori, mostrando allo spettatore tutto il disorientamento del protagonista. The Father ha l’incredibile capacità di riuscire a replicare in modo accurato le fragilità disarmanti e le complessità della mente umana.

The Father - Nulla è come sembra
I premi Oscar Olivia Colman e Anthony Hopkins

Gran parte del successo del film è da attribuire alla devastante quanto magistrale performance di Anthony Hopkins che cattura perfettamente il tormento della demenza senile. Da applausi anche la dolorosa interpretazione di Olivia Colman in grado di suscitare una potente empatia, con il suo dolore che dipinge un’immagine vivida dell’uomo che suo padre era una volta.

Insomma The Father è un dramma forte, ben scritto, ambientato nei confini di diversi luoghi sempre più angusti che decostruisce brutalmente la realtà della demenza. Man mano che lo scenario diventa più fisso, gli oggetti di scena iniziano a svuotarsi dalle stanze e le lenzuola vengono gettate su vecchi dipinti. La mente di un uomo anziano si sta spezzando e la sua identità sta diventando vuota. È un ritratto straziante costruito in modo straordinario dal debuttante Florian Zeller.

Il poster di The Father

Il film è basato sull’opera teatrale Il padre (Le Père) scritta dallo stesso Zeller e andata in scena per la prima volta a Parigi nel 2012. La pièce è riuscita ad ottenere il premio Molière come Miglior commedia. Successivamente ha debuttato anche a Broadway conquistando un Tony Award per il Miglior attore protagonista a Frank Langella.

Nel cast di The Father – Nulla è come sembra, oltre a Hopkins e Colman, troviamo anche Mark Gatiss (La favorita), Imogen Poots (Green Room), Rufus Sewell (Judy) e Olivia Williams (Victoria e Abdul).

La pellicola sarà distribuita nei cinema italiani da BIM Distribuzione a partire da giovedì 20 maggio.